#dateunoscaradicaprio

La settimana che si è chiusa stamattina alle 5 è stata decisamente interessante. Innanzitutto, sebbene monco e zoppo è passato il DDL Cirinnà sulle unioni civili. Sebbene sia stato stralciato tutto ciò che riguardava la stepchild adoption, almeno un piccolo passo avanti è stato fatto. Senza entrare nel merito delle polemiche che hanno accompagnato l'iter... Continue Reading →

Not New Now

Ci sono alcune cose che guardando dalla finestra di internet ti rallegrano, in questi giorni ad esempio si è aperta a Marrakech la sesta biennale d’arte contemporanea. Gli aspetti più interessanti: la curatrice è una donna, Reem Fadda curatrice associata dal 2010  al Guggenheim di Abu Dhabi e impegnata da anni nel sostenere l’arte palestinese, fu... Continue Reading →

“Tutt’altro ciel mi chiama, Addio, addio”

Mamme d'Italia non piangete perché i vostri figli decidono di andare a lavorare (e vivere) all'estero, perché è dimostrato che questa situazione stimolerà effetti sorprendenti per la loro creatività! Secondo uno studio del professor Adam Grant dell'University of Pennsylvania l'anticonformismo muove il mondo (Originals: how non conformists move the world). Innanzitutto chi vive e lavora all'estero... Continue Reading →

Buchi nella sabbia

Ci sono degli scrittori che per te sono come degli amici. Non li conosci, ma quando esce un loro libro sai già che lo comprerai e poi sceglierai il momento migliore per leggerlo. Tra questi scrittori io ho Marco Malvaldi.  Di lui ho letto tutto e i suoi libri ormai sono un appuntamento fisso. A... Continue Reading →

La sospensione dell’incredulità

Il "momento di volontaria sospensione dell'incredulità" è un concetto introdotto dal poeta inglese Coleridge nel capitolo XIV della sua Biographia Literaria, pubblicata nel 1817. Coleridge non ha fatto altro che sottolineare un punto centrale dell'esperienza letteraria: quando cioè il lettore per sua libera scelta decide di abbandonarsi completamente a ciò che sta leggendo. Esistono forme di allontanamento dalla... Continue Reading →

Un ricordo su Umberto Eco

Chi appartiene alla mia generazione ha incontrato Umberto Eco all’Università, o nel corso degli studi oppure (e credo che siano i più) nel prepararsi alla tesi di laurea. Chi non ricorda il suo libro “Come si fa una tesi di Laurea”? Era un tipico prodotto di Eco: in modo chiaro, semplice, efficacissimo, spiegava tutti i... Continue Reading →

Haiku

Gli haiku (俳句) sono brevi poesie giapponesi che attraverso un linguaggio sensoriale (attraverso cioè un linguaggio che non "racconta", ma "mostra") catturano in pochi versi sentimenti o immagini. Spesso sono ispirati ad elementi della natura, a momenti di profonda bellezza o ad esperienze personali. Tutti squarciano un velo sulla realtà soffermandosi su un particolare.Poche i... Continue Reading →

Buchi nello spazio

Sembra che abbiamo appena vissuto un momento storico nel campo della ricerca scientifica.  Sono state misurate per la prima volta le onde gravitazionali e così sono state confermate le vibrazioni dello spazio-tempo, ipotizzate da Albert Einstein. In questa scoperta, leggo e cerco di capire,  abbiamo avuto la prova diretta dell’esistenza dei buchi neri. E qui... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑