Sogni e sognatori

"Contate quanti obiettivi avete conseguito nella vita e quanti sogni vi girano per la testa. Se i secondi sono più numerosi dei primi, allora siete ancora giovani." Lo diceva Shimon Peres, morto da poco, ultimo fra i fondatori di Israele, dopo aver vissuto un' esistenza nutrita di sogni. Era nato in Polonia, dove gli ebrei... Continue Reading →

La teologia del cinghiale

Vincitore del premio “Opera prima” della cinquantaquattresima edizione del Premio Campiello, vorremmo presentare un libro assolutamente originale: La teologia del cinghiale, di Gesuino Nemus, Elliot edizioni, 2015. Gesuino Nemus è lo pseudonimo, anzi l'eteronimo (come preferisce lo stesso autore) di Matteo Locci, classe 1958, scrittore esordiente, che ha stupito per la perfezione della sua opera prima.... Continue Reading →

Nessun uomo è un’isola

Il calvario dei migranti e la bellezza della solidarietà passano accanto alla vita di un ragazzino di Lampedusa, che gioca e cerca una propria dimensione, mentre affronta le paure e le sfide della crescita. Accade in un bel film-documentario di Fancesco Rosi, Fuocammare, ove alla vita grama dei pescatori e degli isolani si accosta alla... Continue Reading →

Silenzio… finalmente!

Chi non sogna il silenzio perfetto? Chi almeno per 5 minuti non vorrebbe isolarsi dal rumore dell'esterno per concentrarsi o semplicemente per riposare? Chi non vorrebbe ascoltare più le futili discussioni del tavolo di fianco? Infine chi non vorrebbe essere ascoltato dall'impiccione di turno mentre racconta i fatti suoi? Pare che il risultato sia stato... Continue Reading →

Ode alla “dechetterie”

C’è un posto, nella cittadina svizzera dove vivo, che vorrei tanto trasferire in Italia. Questo posto è la Dechetterie, dove ci si reca una volta a settimana per portare la parte dei nostri rifiuti da riciclare. E’ composta da un largo cortile con tutti i container  per la raccolta differenziata: carta, vetro/alluminio, plastica, legno  e... Continue Reading →

Una mostra che non voglio perdere

Una mostra che voglio veramente vedere  si aprirà il 12 ottobre a Palais de Tokyo, dell’artista Tino Sehgal. Sono sicura che sarà un’esperienza che non dimenticherò, come accadde la prima volta che vidi l'opera di Sehgal nel padiglione tedesco alla biennale di Venezia del 2005. Non so, pero’, se il verbo vedere sia quello giusto,... Continue Reading →

Monforte Contemporanea/Edizione zero

Cosa accade quando un collezionista di arte contemporanea svizzero incontra la bellezza di un paese delle Langhe, i cui vicoli medievali rimandano ai secoli passati e il contesto si pone in "contrasto" con ciò che è l'oggetto dell'evento? Monforte Contemporanea/Edizione zero è un vero e proprio esperimento, come lo stesso patron - lo svizzero Philippe... Continue Reading →

I favolosi quattro

Il film “The Beatles: Eight Days a Week” è arrivato anche nelle sale di Ginevra. Assieme alle mie due figlie, di 17 e 19 anni, siamo state a vederlo. Ho fatto un po’ fatica a spiegare loro che il regista, Ron Howard, era il personaggio di Rickie Cunningham della serie televisiva Happy Days: non ne... Continue Reading →

Se sembri vecchia sei saggia?

"Perché sì, quando si arriva ai cinquanta è ora di smetterla di fare le ragazze. Anche se si resta ragazze dentro. Ci si taglia i capelli, si smette di tingersi del colore che si aveva da giovani, si va verso il grigio e le sue varianti. Ci si trucca appena, si cura la pelle con... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑