Caffè dell’Etiopia!

Caffè dell’Etiopia! Comprane una bella confezione: è davvero buono. Siedo in uno dei tanti esercizi commerciali di Starbucks, tutti uguali, ma così comodi (è mattina presto e ho a disposizione una delle loro poltrone con tanto di tavolo da caffè e c’è Amy Winehouse nell’aria). Davanti a me c’è un cesto con caffè dell’Etiopia: l’origineContinua a leggere “Caffè dell’Etiopia!”

Il vincitore è…

La pazza gioia, tenero, tragico, umanissimo film di Paolo Virzì che riscrive e riscatta una parola che troppe volte e in modo insensato è sulla bocca di tutti: pazzia. Uso e abuso di un termine che ha creato disumane catalogazioni in cui il malato si confonde, senza possibilità di scampo, con la malattia stessa. La pazza gioiaContinua a leggere “Il vincitore è…”

Le nostre anime di notte

Un romanzo breve, Le nostre anime di notte, di Kent Haruf: un libro che mi è piaciuto tanto. Mi ha regalato un week-end toccante e coinvolgente. L’ho trascorso immersa nella vita di Addie e Louis, due vicini di casa, anziani e soli perché vedovi, che trovano il coraggio di stare assieme e vivere la loroContinua a leggere “Le nostre anime di notte”

Slow art day 2017

Esiste una lunghezza temporale minima quando ci si trova a guardare un’opera d’arte? Gli scienziati hanno calcolato che per comprendere un’opera d’arte il massimo del tempo che ci concediamo è 4 minuti. Il giornale Empirical Studies of the Arts, nel lontano 2008, fece un calcolo ancor più pessimista secondo il quale coloro che si recanoContinua a leggere “Slow art day 2017”

Il quadro da indovinare era…

Bravo Giacomo, lo hai riconosciuto subito. Questo dipinto di Pablo Picasso, Femme aux cheveux jaunes, dipinto nel 1931, si trova nel Museo Guggenheim di New York. Il quadro raffigura la modella francese Marie-Therese, che ebbe una relazione con Picasso proprio in quegli anni. La donna viene dipinta seduta, con il capo reclinato, addormentata. I colori conContinua a leggere “Il quadro da indovinare era…”

Cibo e performances artistiche

Elaborazione concettuale che si applica al senso, al significato e alla funzione del cibo, ecco in poche parole la spiegazione di una performance artistico-culinaria. Tanti artisti ci hanno pensato e tanti hanno realizzato opere tanto gustose quanto ahimé effimere, destinate ad essere consumate in un tripudio di sapori e colori. Il cibo come grande protagonista dell’arteContinua a leggere “Cibo e performances artistiche”

W le donne

Siete rattristate per lo squallore della televisione pubblica italiana? Per come siamo state trattate, in quanto donne dell’est o dell’ovest? Per tirarvi su di morale, e mandare tutti a quel paese, vi consiglio di vistare la mostra di Annette Messager,  presso Villa Medici, a Roma. Francese, pluripremiata e conosciuta nel mondo dell’arte, Annette Messager rappresentaContinua a leggere “W le donne”

Giornata mondiale della poesia

Istituita nel 1999 dall’UNESCO e celebrata per la prima volta il 21 marzo del 2000, la Giornata mondiale della poesia serve a riconoscere alla forma poetica un ruolo centrale nelle cultura e nella tradizione, poiché “ogni società umana guarda all’antichissimo statuto dell’arte poetica come ad un luogo fondante della memoria, base di tutte le altreContinua a leggere “Giornata mondiale della poesia”

Che settimana ci aspetta!

Ecco una settimana che ci ricorda quanto sia bella la vita. -Oggi si festeggia il Nowruz il capodanno afgano, iraniano e persiano. -Domani avremo il primo giorno di primavera e la giornata mondiale dedicata alla  poesia, entrambi il 21 marzo. -Il 22 marzo è la giornata mondiale dell’acqua. -Nel fine settimana tornano le mie dueContinua a leggere “Che settimana ci aspetta!”