Scaldate i motori

Mentre galleristi, collezionisti, consulenti e artisti si scaldano in vista  dell’apertura di due fiere dell’arte contemporanea che si terranno quasi negli stessi giorni a Bologna  e a Ginevra, ha inizio febbraio, una cara amica mi ha fatto notare che quest’anno al Sundance Film Festival, dedicato al cinema indipendente americano, è stato presentato un documentario sul mondo dell’arte contemporaneo... Continue Reading →

Annunci

Reasons to be cheerful

Il 26 gennaio scorso la Fondazione Prada di Milano ha ospitato David Byrne, musicista e artista statunitense di origine scozzese eclettico e visionario. Byrne ha tenuto una sorta di conferenza introduttiva al suo nuovo album in uscita il 9 di marzo, il cui titolo sarà American Utopia. Il progetto di “condivisione” di Byrne presentato alla... Continue Reading →

Corvi geniali

Quando si passeggia per strada, due cose disturbano in massimo grado: le gomme  da masticare appiccicate sull’asfalto e i mozziconi di sigarette sparsi ovunque.  Ebbene, è nata una start up olandese che ci aiuta a ripulire i marciapiedi da quelle sigarette. Si chiama Craw Box e - non ci crederete mai - usa l'aiuto dei corvi... Continue Reading →

Soluzione

Bravi a coloro che hanno pensato a Hans Jean Arp! L’opera è Shirt Front and Fork del 1922 e presenta una forma riconoscibile in un contesto irriconoscibile. Realizzata in legno in bianco e nero è una delle opere più famose dell’artista immediatamente riconoscibile è la forchetta a sinistra mentre quella di destra potrebbe essere la sagoma... Continue Reading →

Te lo ricordi?

Non ho memoria per le date. Ricordo bene, però, lunghe estati in cui ho assistito a dei veri e propri combattimenti in materia di date, tra mia sorella e mia zia.  Solevano  accapigliarsi sempre sulla datazione di avvenimenti del passato e nessuna di loro due voleva concedere la ragione all’altra. Quando ho visto un piccolo... Continue Reading →

Boom for real

Basquiat è famoso e... costoso. Nel maggio del 2017 una sua opera Untitled del 1982 è andata all'asta e acquistata per 100 milioni di euro a dimostrare che a trent'anni dalla morte per overdose del giovane artista (nel 1988 Jean Michel aveva soli 27 anni), il suo mito, perché ormai di mito si parla, è... Continue Reading →

Da che parte stai?

  A volte mi domando quale sarebbe il mio giudizio se non avessi tre figlie, tutte scatenate sui diritti delle donne. Ho 50 anni, sono originaria di una piccola città della provincia italiana e sono stata cresciuta sulle cosiddette solide basi della tradizione. Avrei sostenuto la posizione di Catherine Deneuve, se avessi giudicato solamente sulla... Continue Reading →

Arte in ospedale

E se si trasformassero gli spazi freddi e asettici degli ospedali in luoghi palpitanti di arte? È quello che si propone di fare un’organizzazione inglese che si chiama Vital Arts il cui scopo è quello di promuovere e realizzare progetti d’arte all’interno delle aree ospedaliere per il benessere di pazienti e staff medico.  Essa opera... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑