Una vita per la musica. Il magico mondo di John Peel

Chi è John Peel? A noi che siamo di lingua italiana il nome dice poco, ma chi è di lingua inglese sa perfettamente di chi sto parlando.

John Peel è stato presentatore radiofonico, disk jockey e giornalista, una delle voci più conosciute della BBC e più influenti della musica Inglese dal 1967 all’anno della sua morte il 2004. Insomma John Peel è stata una leggenda della musica. I suoi programmi radiofonici hanno ospitato i nomi più famosi del panorama musicale non solo anglosassone per decenni.

Dopo la sua morte, la famiglia ha realizzato uno dei suoi progetti creando il John Peel centre for creative arts, il cui scopo è offrire l’opportunità a un sempre maggior numero di membri della comunità di farsi coinvolgere in attività ed eventi culturali, in modo che tutti partecipino e possano godere dei benefici dei propri sforzi artistici e supportare gli sforzi degli altri.

Il secondo interessantissimo progetto che porta il nome di John Peel è assolutamente geniale! Andate sul sito ed entrate in THE SPACE in basso a sinistra, vi troverete nello studio del disk jockey, ancora in fase di costruzione, ma già per la maggior parte interattivo, e divertitevi a entrare in tutte le aree di interesse di questo eclettico personaggio: potrete accedere ai suoi video, alle sue sessions, alle foto, agli show radio, al blog di John Peel, ma quello che mi ha fatto letteralmente impazzire è la possibilità di accedere al suo incredibile, fornitissimo, memorabile archivio di dischi in vinile!!!

Archivio contenente oltre 26000 LP e 40000 45 giri che, secondo il progetto, potranno essere “consultati” tutti attraverso la piattaforma Spotify (attualmente non ancora attiva in Italia, ma se scavate con attenzione ci sono modi per attivarlo ugualmente!!!!), dunque musica fruibile a prezzi ridicoli, ma che musica!

I grandi classici, dischi introvabili, band dimenticate, il rock storico, ma anche musica etnica, soul, jazz, pezzi rari ce n’è per tutti, tenendo presente che come disk jockey ha attraversato gli anni gloriosi della musica inglese. Di tutti i dischi è riportata la copertina e la lista dei pezzi contenuti. Commovente!

Ma bisogna avere pazienza… per ora si può accedere alla sola lettera A… in effetti a pensarci il lavoro è titanico! Noi, intanto, fiduciosi aspettiamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: