Un male che ci accompagna fin dalla notte dei tempi

Ossa neandertaliane malate
Ossa neandertaliane malate

Chiamatelo come volete: male oscuro (chiosando Carlo Emilio Gadda), male del secolo (perché solo recentemente se ne viene a capo), male “incurabile” (come veniva chiamato fino agli anni Trenta e Quaranta, perché patologia non modificabile attraverso cure mediche) comunque il “cancro” è una realtà sempre più presente nelle nostre vite, sebbene, come per altre parole come “morte”, spesso viene appunto designato attraverso un delicato giro di parole (sebbene lui, il cancro, nulla abbia di delicato). Fu Galeno (129-200 dC) a descrivere per primo il male e a dargli un nome. Poiché infatti esso si manifestava come un rigonfiamento in cui le vene prendono la forma di zampe di granchio egli lo chiamò semplicemente granchio: cancer in latino.

Ma questa malattia che potrebbe sembrare per la sua complessità un male arrivato dagli spazi siderali, accompagna l’umanità fin dai suoi albori.

È di questi giorni, infatti, la notizia del ritrovamento nel sito archeologico di Krapina in Croazia di ossa risalenti a 120.000 anni fa, appartenenti a nostri progenitori Neandertaliani. Ebbene, fra le centinaia di ossa fossilizzate ne sono state trovate alcune che mostravano un’evidente malattia tumorale, prova questa che nonostante l’ambiente incontaminato già allora il cancro accompagnava l’umanità. È il più antico ritrovamento di questo genere e la dimostrazione che questa malattia non è una malattia “moderna”.

Tuttavia “il cancro, diversamente dal passato, è diventato oggi una patologia la cui terapia è spesso molto efficace… La malattia tumorale da inguaribile diventa guaribile, i malati neoplastici da incurabili si sono trasformati in curabili: terapia e guarigione, curabilità e assistenza sono i parametri entro i quali si colloca la patologia neoplastica all’inizio del Terzo millennio” (V. A. Sironi)

Parole che ci fanno ben sperare e che accompagnate dalle notizie di nuove cure (come i nano proiettili dedicati alle cellule cancerose di italica invenzione) lasciano speranza a tutti coloro (e sono davvero tanti) che vivono combattendo il cancro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: