Loro sono noi

1f08cf99bf03dd1cbc809a2043a8351b_0
Mona Hatoum, Suspended, 2011

Falah, Khalat, Mohammed, Sagida , Aya, Mustafa, Mouthader, ce l’avete fatta : siete salvi, siete in Svizzera. Avete lasciato la guerra in Siria e Irak. Siete un gruppetto di bambini e siete stati accolti, assieme alle vostre famiglie, in case per rifugiati: stretti in piccole stanze con le cucine e i bagni in comune , avete cominciato a riprendere a vivere, a curarvi, siete tornati a scuola .  Non è passato neanche un anno da quando siete arrivati. Non conoscevate una parola di francese : ora lo parlate meglio di me.

Avete donato a tutti  bellissimi disegni e abbracci pieni di affetto.  Portate ancora traccia delle cose orribili che avete vissuto. Brutture che ogni giorno si allontanano di più, ma che lasciano il segno: qualcuno di voi è arrivato perfino a perdere i capelli dallo stress o è ancora preda dell’ansia di perdere qualcosa di importante.

E cosa succede a chi non ha avuto il coraggio, la forza, di partire? A tutti gli altri bambini? Chi sono i responsabili di questa carneficina che non accenna a fermarsi? I mesi trascorsi sono stati usati più per mettere a punto sistemi per fermare gli arrivi, che non per realizzare corridoi sicuri di uscita da questa guerra senza tregua.e2d9b9f1ccd1ed5e14b827c4d41b8d53

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: