Loro sono noi

Falah, Khalat, Mohammed, Sagida , Aya, Mustafa, Mouthader, ce l'avete fatta : siete salvi, siete in Svizzera. Avete lasciato la guerra in Siria e Irak. Siete un gruppetto di bambini e siete stati accolti, assieme alle vostre famiglie, in case per rifugiati: stretti in piccole stanze con le cucine e i bagni in comune ,... Continue Reading →

Annunci

Ikea, non solo librerie Billy!

Si chiama Better Shelter ed è un prodotto Ikea, come appunto la libreria Billy o la cassettiera Nornäs. Non ho ancora conosciuto una persona che non abbia in casa almeno un pezzo d'arredamento Ikea, genialmente semplice e facilmente assemblabile, anche dagli inetti (ve lo assicuro in prima persona). Credo, però, che con questo progetto realizzato dalla... Continue Reading →

Nessun uomo è un’isola

Il calvario dei migranti e la bellezza della solidarietà passano accanto alla vita di un ragazzino di Lampedusa, che gioca e cerca una propria dimensione, mentre affronta le paure e le sfide della crescita. Accade in un bel film-documentario di Fancesco Rosi, Fuocammare, ove alla vita grama dei pescatori e degli isolani si accosta alla... Continue Reading →

Benedetta la scuola pubblica

Mi è capitato, stamani, di accompagnare a scuola una bambina curda, figlia di rifugiati, arrivati qui in Svizzera tre mesi fa, senza niente a parte il desiderio di rifarsi una vita. La bambina è stata inserita nella scuola pubblica e proprio oggi partecipava alla prima gita scolastica. Niente di che: un giro da queste parti.... Continue Reading →

Nuove vite e tendopoli…

Questa foto di copertina è diventata virale. Il neonato che viene lavato con l'acqua di una bottiglietta di plastica si chiama Bayane. Con la sua famiglia sta nella tendopoli di Idomeni in Grecia presso il confine con la Macedonia. Quella di Bayane e della sua mamma è solo una delle storie dei sedicimila bloccati in questo inferno... Continue Reading →

Loro siamo noi

Mi è capitato tra le mani un libriccino tanto bello quanto piccolo. In italiano si intitola: Loro, siamo noi. Parla dei rifugiati con disegni e parole, perché è un libro per ragazzi. I testi sono di Daniel Pennac e i disegni sono di Serge Bloch. Tratta dei rifugiati, dei migranti, dei richiedenti asilo, in termini... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑