… buonanotte!

In quanti e in quali modi avete cercato di far smettere di russare chi vi dormiva accanto?

In queste torride notti d’estate, oltre alla zanzarina fastidiosa che plana accanto al vostro orecchio insonne, non avete mai percepito il fortissimo desiderio di assestare almeno un colpetto con lo scaccia mosche anche al ronfatore/trice seriale che divide la camera (o addirittura, nelle circostanze peggiori, la casa) con voi? A che cosa è servito fischiare, scuotere, agitarsi, cucire palline da tennis al pigiama (per evitare la posizione supina, quella più congeniale alla “russata” libera)? A nulla, tutti espedienti inutili. Confessate di aver provato anche il “bite”, lo spray, e la cintura elastica notturna anti russamento. Ancora niente!

Ma non abbiate paura, la tecnologia moderna ci salva anche da questo problema. Al russatore impenitente, e a chi gli sta vicino, recentemente viene in aiuto, infatti un apparecchietto escogitato da una ditta tedesca (neanche a dirlo), che pare essere un tocca sana.

Il geniale congegno consiste in una specie di elaborato auricolare che può essere sistemato a piacere sull’orecchio destro o sinistro di chi russa. Una volta acceso, l’infernale marchingegno si accorge immediatamente del russamento del soggetto, all’orecchio del quale invia, di rimando, impulsi, all’inizio sotto forma di semplici segnali acustici, man mano sempre più forti, in seguito accompagnati da vibrazioni via via crescenti, che faranno cambiare la posizione a chi sta russando, il quale inconsciamente cercherà di sottrarsi a quei fastidiosi suoni e tremolii.

Fin qui niente di diverso da quello che farebbe un partner esasperato, direte voi. Invece no! Perché se al rumore e allo scuotimento prodotto da chi vi sta accanto si risponde in malo modo, spesso con mal celata violenza, ai fastidiosi impulsi trasmessi da questo aggeggio la risposta del fisico è di rinforzare la muscolatura del collo, di aprire ed espandere le vie respiratorie, calmare la respirazione e di conseguenza diminuire il rumore della russata… Missione, dunque, compiuta.

Contro indicazioni: chi indossa la cuffietta non potrà dormire con la testa appoggiata sul lato del dispositivo; chi ha il sonno particolarmente pesante infastidirà anche il vicino perché il congegno incomincerà a rumoreggiare e muoversi in modo evidente; infine il prezzo, che si aggira intorno ai 150 euro.

Tuttavia nel kit di vendita è compresa una app per smart phone (pare che ormai non se ne possa proprio fare a meno!) che vi consentirà di misurare il tempo di veglia e sonno, la quantità di rumore prodotto e la percentuale di sonno fatto senza russare durante la notte.

Beh, son belle soddisfazioni!

Annunci

One Comment

Add yours →

  1. Ok, il partner russante e’ cosi sistemato, ma alle campane che anche di notte suonano ogni mezz’ora che ci metto? (solo in campagna , per fortuna..)

    Sono io che ho dovuto usare i tappi per le orecchie . Come quasi sempre, sono io quella che deve cambiare per difendermi dall’oltraggiosa sorte!

    Senza scherzi , ma sai che e’ un esercizio mica male non cercare di cambiare il mondo (che tanto non cambia) e invece escogitare espedienti difensivi ogni volta che serve?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: