Tutto in 48 ore

Volete sapere come acquistare punti agli occhi di un figlio ormai emancipato e in grado di muoversi solo per tutto il mondo? Fate come me  vivete spericolatamente per 48 ore. Vi spiego. Prendete una donna di mezza età, casalinga per sbaglio, mamma a  tempo pieno e all’occorrenza cuoca, veterinaria, guardarobiera e quant’altro. Piazzatela su un volo a corto raggio per un paese straniero. Fatele prendere, treni veloci, metropolitane affollate, ancora treni e infine taxi. Fatela arrivare  ancora intera a destinazione. Ma non finisce qui. Fatele affittare un’auto con guida al contrario e fatele percorrere strade per imboccare le quali deve prima riflettere a lungo (diciamo un paio di giri di rotonda almeno). Il risultato sono io in trasferta in Inghilterra. Una sfida per chi, come me, ha sempre viaggiato in compagnia, prendendosi pochissimi rischi. Una soddisfazione enorme nel riscoprire capacità inutilizzate da tempo o dirottate in altre attività.

Senza parlare della difficoltá di postare questo articolo semiserio…

Che dire? La riscossa delle stagionate? No, no per carità non abbiamo niente da dimostrare! Piuttosto un modo deliziosamente italiano per dire a un figlio “ti bog lip bene”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: