Grant Wood e le bucoliche americane

Con il termine “Americana” in inglese si definisce tutto ciò che è legato alla storia, alla geografia, al folklore o al patrimonio culturale degli Stati Uniti. Che si tratti di manufatti e dunque di cose materiali o immateriali – quali l’identità nazionale, il contesto storico, il patriottismo o la nostalgia, le credenze o gli ideali guida e lo stesso “American Dream” – tutto gioca un ruolo importante a definire il concetto di Americana.

Icona di questa quasi inafferrabile idea è il lavoro di un artista statunitense che divenne famoso negli anni ’30 e al quale è stata a torto attribuita una riduttiva “Regionalist Vision”.  L’artista è Grant Wood al quale il Whitney Museum of American Art dedica la più completa retrospettiva mai organizzata finora: Grant Wood: American Gothic and Other Fables. Attraverso i suoi primi oggetti decorativi e gli oli impressionisti passando tra i suoi dipinti maturi, i murales e le illustrazioni di libri, la mostra rivela un artista complesso e sofisticato la cui immagine di contadino-pittore era mitica come le favole che dipingeva nella sua arte. Grant Wood cercò di modellare attraverso la pittura un mondo di armonia e prosperità che doveva rispondere al bisogno di rassicurazione dell’America in un momento di rivolte economiche e sociali causate dalla Depressione e più tardi dalla Seconda Guerra Mondiale.

Sotto l’aspetto apertamente e forzatamente bucolico, la sua arte riflette l’ansia di essere un artista e un omosessuale nel Midwest negli anni ’30. Raffigurando le sue ansie subconsce attraverso le immagini populiste dell’America rurale, Wood realizza immagini che parlano sia dell’identità americana sia dell’estraniazione e dell’isolamento della vita moderna.

Le curatrici delle mostra sperano di rivelare oltre alla complessità intrinseca dell’opera di Wood, finora negata, anche la rilevanza che essa acquista nell’attuale clima politico della nazione. Negli anni ’30, infatti, erano già presenti quei temi scottanti trattati dall’artista che dividevano e alimentavano la conflittualità della società Americana e che sono ancora oggi quanto mai ricorrenti e roventi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: