Il mugnaio, la luce perpetua e le logiche dell’economia

Vi raccontiamo oggi una bizzarra vicenda tutta svizzera, il cui inizio risale a 655 anni fa. La vicenda si svolge a Mollis, un ridente villaggio del Canton Glarona. Qui nel 1350 un mugnaio, tale Konrad Müller, commise un omicidio. Il colpevole si salvò per il rotto della cuffia facendo voto, a mo’ di espiazione, di... Continue Reading →

Chiacchiere del lunedì

Abbasso il tempo trascorso nei centri commerciali. Hai ragione ABBASSO i centri commerciali! Ma te li ricordi i negozietti in centro? Ecco un ricordo che i nostri figli non avranno: il negozio a misura d'uomo! Ancora sogno una drogheria della mia città dove c'era un enorme scaffale carico di caramelle e cioccolato. Lì vendevano anche... Continue Reading →

Ci piace

Ci piace la notizia che abbiamo letto sulla Tribune de Geneve  del 30 maggio scorso. Stop alle frontiere per i cetacei. Aboliti gli spettacoli coni delfini, il Consiglio Nazionale svizzero ha deciso di vietare l’importazione di tutti i tipi di cetacei come i delfini, le  orche ammaestrati usati nel delfinaio svizzero di Connyland. E' un... Continue Reading →

La fatica di vivere

A lungo mi sono chiesta se fosse il caso di pubblicare questo post e addentrarmi in una vera e propria «selva oscura», alla fine ho deciso di farlo, perché sono certa che in tanti, almeno una volta nella vita, ci siamo posti domande su questo argomento. Fonte di ispirazione per queste riflessioni è stata la... Continue Reading →

Finalmente finita la guerra… dei conigli dorati!

È stata dura. Decine di coniglietti dorati verranno sacrificati per la causa? Scorreranno fiumi di cioccolato? Triste, sì, ma la guerra finalmente è finita! È del 26 marzo 2012, poche settimane prima della Pasqua, il verdetto definitivo sulla causa intentata dalla Lindt & Sprüngli contro la Hauswirth. La parola fine è stata finalmente scritta su... Continue Reading →

In porta c’ero io, un libro di Pedro Lenz

Pensando alla lingua come esperimento, come invenzione, vorremmo consigliare un romanzo di un autore svizzero Pedro Lenz con il suo ultimo libro In porta c’ero io (Gabriele Capelli Editore, Mendrisio)  vincitore del Premio Schiller 2011. Il libro, cosa rara e inusuale, è stato scritto in svizzero tedesco, una lingua che non viene normalmente usata per... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑