Un ricordo di Magdalena Abakanowicz

The-Artist-in-her-studio

Una donna forte con un portamento nobile e fiero, così ricordo l’artista Magdalena Abaknaowicz . L’ho conosciuta quando ero una ragazzina e ho scritto su di lei la tesi di laurea. L’ho scelta perché il suo lavoro non ammetteva fronzoli: era diretto, come un pugno nello stomaco. 

Le sue folle di uomini senza testa, gusci di iuta e poi di bronzo, mi sembravano monumenti su guerre e sofferenze passate. Ricordo che per la ricerca stavo con lei, nel suo studio di Varsavia, scandagliando  i suoi ricordi: il periodo della guerra, la madre ferita da un’arma da fuoco,  l’arrivo del comunismo, la perdita di tutto, anche della grande casa in cui era nata. Si considerava fortunata di aver perso tutto perché riusciva ora a dare il giusto valore alle cose e non ne sentiva più l’attrazione. 16-J-tr-Hurma-1995-exhibited-at-CSW-1995

Ha cominciato tessendo grandi forme, che guardavano alla natura : erano gli Abakan, grandi strutture  tessute, appese e quindi sospese in aria, dentro cui ci si poteva nascondere. Ricordavano grandi foglie, o forme primordiali. Il suo lavoro ha sempre girato attorno al tema natura-essere umano: cercava, ad esempio, i punti di contatto tra un arto ferito e un albero tagliato, tra un braccio e un albero, tra un fossile e la pelle  umana.852fd1d2ceda9ce55e9bce04b7b3496e

Pochi giorni fa l’artista Magdalena  Abakanowicz è morta e il suo paese d’origine, la Polonia, l’ha ricordata come una delle più importanti rappresentanti della propria cultura . Cara Magdalena ci mancherai tanto. Quell’ultima installazione che ho visto a Venezia, sull’ Isola di San Giorgio, due anni fa,  di oltre cento figure di iuta senza testa, non mi ha fatto pensare a guerre passate: l’immagine di quelle figure umane, in gruppo, grandi e piccole, in atto di camminare o ferme, mi sembrava il nostro presente; mi richiamava alla mente i fantasmi di tutti coloro che in questi anni hanno cercato di scappare dalla guerra e dalle atrocità per arrivare da noi, ma non ce l’hanno fatta e  sono annegati o morti  nel deserto.  03bcedbf0a6a290a3b29aa1a77ba2c44

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: