L’arte è schiava del mecenatismo?

Questa riflessione mi è scaturita in seguito a un articolo, comparso domenica scorsa su La Repubblica e scritto da Natalia Aspesi, dal titolo “L’arte è di moda”. Vi si metteva in luce lo stretto rapporto – ormai più che decennale – tra arte e mondo della moda. Nell’articolo si ripercorrevano le collezioni e i favolosiContinua a leggere “L’arte è schiava del mecenatismo?”

Note e colori

Tra arte visibile e arte udibile intercorre una connessione sinestetica? Cioè possono le percezioni provenienti da due sensi (l’udito e la vista) mescolarsi? Può uno stimolo uditivo, il suono, provocare una reazione chiara e delineata di un altro senso, la vista? Mozart ad esempio vedeva nella musica, in ogni singola nota, colori differenti. Kandinsky daContinua a leggere “Note e colori”