Fratture

Stiamo vivendo il tempo delle fratture. Una, per me molto evidente, è la frattura tra generazioni. Ho ancora negli occhi il Primo Ministro del Canada, Justin Trudeau, definito dai social giovane, energico, bello quasi perfetto. Nella foto lo si vedeva in una posizione yoga, in orizzontale su una scrivania  durante uno dei tanti  meeting di... Continue Reading →

Apocalisse zombie ed altri studi…

Se ci seguite da qualche tempo avrete capito che almeno una parte del duo di autrici di questo blog apprezza i thriller noir, le serie sanguinolente e, ebbene si, i movies catastrofici che comprendono impossibili epidemie, sopravvissuti straccioni, zombies orripilanti e, ci si immagina, anche puteolenti. Inoltre penso che a pochi di voi, mentre attraversano una... Continue Reading →

Primi nella classifica dell’Indice di Ignoranza

Non esiste in italiano un vocabolo che traduca esattamente il termine inglese misperceptions. Potremmo dire "idee sbagliate", ma la connotazione sarebbe troppo marcata; altra traduzione sarebbe "percezioni errate" o meglio ancora "percezioni erronee" (cioè contrarie alla logica e al vero). Fatto sta che secondo uno studio condotto dalla IPSOS MORI, società britannica di ricerca e comunicazione, in... Continue Reading →

Il fascino sottile del quotidiano

Un rapido omaggio alla vincitrice del Nobel per la letteratura, perché é donna e perché é eccezionale. È stata definita la più grande scrittrice di racconti brevi dei nostri tempi. Alice Munro, Canadese, è i secondo autore di quel paese a vincere il Nobel per la letteratura. Il primo era stato Saul Bellow (non tutti... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑