Scheletri & affini

Pensando alla festa dei defunti che si avvicina, preceduta da quella di Halloween, in qualche modo dedicata alla magia e alla morte, ho deciso di  cominciare la settimana raccontando la storia della tomba di René de Chalon, principe di Orange morto in una delle tante guerre cinquecentesche legate all’Italia. Essa si trova in Francia nellaContinua a leggere “Scheletri & affini”

Dunkirk: un film da cinque stelle

Dunkirk, o meglio, Dunquerque: il film; è nelle sale adesso! Da piccole, studiando la storia, leggevamo di questo episodio della seconda guerra mondiale con ammirazione: questi inglesi, sconfitti sul terreno dalla travolgente e velocissima avanzata tedesca attraverso i Paesi Bassi e la Francia del nord (non a caso quello stile di combattimento si chiamo’ guerraContinua a leggere “Dunkirk: un film da cinque stelle”

Côté Suisse

Noi italiani ci avviciniamo all’anniversario della Liberazione, il 25 aprile. Già vengono pubblicate le storie degli ultimi sopravvissuti e sono tutte interessanti. Mentre le ascolto mi vengono in mente i racconti, uditi da bambina, di coloro che avevano vissuto la guerra. Tutti, senza eccezioni, facevano riferimento anche ai bombardamenti. Questi aerei che seminavano la morteContinua a leggere “Côté Suisse”

Ci vuole coraggio per investire nella cultura

Si è da poco inugurato a Lione il Museo delle Confluenze. Che coraggio ha la Francia:`un museo di antropologia, di etnografia, di sociologia, dedicato alla storia dell’uomo, dalle origini fino ai nostri giorni, vista in relazione sia all’ambiente naturale che a quello sociale. Quando mi ci sono trovata davanti, ho pensato che il museo sembrasseContinua a leggere “Ci vuole coraggio per investire nella cultura”

Primi nella classifica dell’Indice di Ignoranza

Non esiste in italiano un vocabolo che traduca esattamente il termine inglese misperceptions. Potremmo dire “idee sbagliate”, ma la connotazione sarebbe troppo marcata; altra traduzione sarebbe “percezioni errate” o meglio ancora “percezioni erronee” (cioè contrarie alla logica e al vero). Fatto sta che secondo uno studio condotto dalla IPSOS MORI, società britannica di ricerca e comunicazione, inContinua a leggere “Primi nella classifica dell’Indice di Ignoranza”

Pettegolezzo

Avevo già parlato di “gossip”, del pettegolezzo, ma quando l’ho fatto mi ero concentrata sul protagonista del gossip, sulla celebrità che pur di apparire si sottopone volontariamente alla gogna mediatica. Stavolta, a distanza di tempo e alla luce di accadimenti contemporanei, ho deciso di affrontare scientificamente l’argomento. Chi in questi giorni non ha letto almenoContinua a leggere “Pettegolezzo”

Arte in prigione

Nella Conciergerie, l’antica prigione di Parigi dove fu rinchiusa durante la rivoluzione francese la regina Maria Antonietta, contigua al palazzo che fu anche residenza dei re di Francia, si può visitare fino al 6 gennaio una mostra A’ Triple Tour che seleziona una piccola parte della collezione del magnate francese Francois Pinault. Non vi stupiteContinua a leggere “Arte in prigione”

Il colore può trarre in inganno?

Che impatto ha avuto il colore nella storia? Se penso alla storia dell’arte penso ad un impatto enorme, però sempre in trasformazione e mai lo stesso. La scuola veneziana di pittura già dalla  seconda metà del  XV secolo, a distinguersi per l’uso del colore: fu chiamata pittura tonale, perché non fondata sul disegno ma sulleContinua a leggere “Il colore può trarre in inganno?”