Babele a Ginevra

Esiste a Ginevra un luogo magico, di cui abbiamo già parlato. La Fondazione Bodmer, uno scrigno incantato che raccoglie libri. Una delle biblioteche private fra le più ricche del mondo, costruita da Martin Bodmer attorno all’idea della Weltliterature, termine coniato da Goethe, su un concetto già espresso in nuce da Giambattista Vico e Voltaire, secondoContinua a leggere “Babele a Ginevra”

Una notte al teatro

Il teatro è solo un luogo in cui si rappresentano spettacoli o è anche un luogo in cui si possono condividere esperienze e mescolare realtà e finzione? È giusto promuovere progetti che cercano di infrangere l’impalpabile parete fra la scena e la sala, fra attore e spettatore? Un teatro di Ginevra, l’Am Stram Gram, eContinua a leggere “Una notte al teatro”

Frankenstein? Non è il mostro…

Duecento anni fa, nel 1816 le “aberrazioni” climatiche causate dall’eruzione del Tambora, un vulcano indonesiano che aveva scagliato nel 1815 abbondanti polveri e gas nell’atmosfera, condannarono l’Europa ad un anno senza estate. In particolare, in Svizzera il 1815 e il 1816 furono caratterizzati da eccezionali carestie e calamità, tanto che il governo federale dichiarò lo stato di emergenza. BastaContinua a leggere “Frankenstein? Non è il mostro…”

E’ una magia la notte dei musei

Sicuramente Ginevra, ma anche Parigi, Roma, Firenze e molte altre città di Europa questo sabato lo dedicano ai Musei. Si, il 21 maggio è la Nuit de Musées qui a Ginevra e chi, come me, di queste istituzioni è un fanatico, ogni anno colleziona il biglietto collettivo, che poi è un oggetto qui  a Ginevra:Continua a leggere “E’ una magia la notte dei musei”

Un viaggio nel Centre d’Art Contemporain di Ginevra

Nel campo dell’arte contemporanea esistono diversi tipi di “musei”  e metto il termine tra virgolette perché non sempre adatto alla sfera del contemporaneo. Nel museo si raccolgono -almeno nell’immaginario collettivo- opere storiche, tanto è vero che se qualcuno ti definisce “un pezzo da museo” ti devi considerare una persona vecchia e antiquata. I musei d’arteContinua a leggere “Un viaggio nel Centre d’Art Contemporain di Ginevra”

Côté Suisse

E’ giugno e si respira aria di vacanze. Nei cantoni di Ginevra e di Vaud si moltiplicano gli appuntamenti dedicati alla musica. A Nyon, ad esempio, si è appena concluso il festival Caribana e presto si terrà quello ancor più grande di Paleo. A Ginevra, come consuetudine, il 19-20-21 giugno si avranno tre intere giornateContinua a leggere “Côté Suisse”

Côté Suisse

Che belli sono i festival. A Ginevra ne avremo presto uno di storia: Histoire et cité, dedicato al tema “costruire la pace”. Sarà che celebriamo l’anniversario della fine della seconda guerra mondiale (per noi italiani è anche l’anniversario della entrata nella prima guerra), oppure quello del congresso di Vienna – che ristabilì un equilibrio precarioContinua a leggere “Côté Suisse”

Côté Suisse

“GENUS” Generazioni a confronto: il nuovo flusso migratorio italiano e le seconde generazioni in Svizzera. Ginevra, ore 16,30 di un sabato qualunque in centro. Ovunque ci si volti sembra che l’intera città parli italiano. Neo mamme, coppie giovani e meno giovani, bambini, adolescenti… Forse è l’orecchio allenato alla cadenza natia o il desiderio di ricreareContinua a leggere “Côté Suisse”

Côté Suisse

Su un territorio di appena 16 Km quadrati, tale è l’estensione della città di Ginevra, ci sono 20 musei, fra pubblici e privati. La città spende il 22% del suo budget annuale per la cultura. Tuttavia come Philippe Vignon, patron di Genéve Tourisme  ha dichiarato “Ginevra è molto brava nel savoir-faire ma decisamente mediocre nel faire-savoir”,Continua a leggere “Côté Suisse”