Endangered poetry project

Avete qualche ricordo di filastrocche o poesie che una vecchia zia o la nonna vi recitavano da bambini in un dialetto che a malapena rammentate? È il momento di spremere le meningi e di inviarlo all’Endangered poetry project, cioè, come dice il nome, a un progetto che si propone di raccogliere poesie nelle lingue dimenticateContinua a leggere “Endangered poetry project”

Birra e Rumba nel patrimonio dell’UNESCO

Presso l’UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, esiste un Comitato speciale che si occupa della salvaguardia del patrimonio culturale immateriale dell’umanità. Ciò significa che UNESCO tende a preservare tutte le espressioni di quelle “comunità, in special modo le comunità autoctone, i gruppi e, se del caso, gli individui, cheContinua a leggere “Birra e Rumba nel patrimonio dell’UNESCO”

Tutti sanno leggere e scrivere… o no?

Quante volte abbiamo sentito affermazioni assurde o indegne sui  fatti che ci circondano, quante volte le abbiamo bollate con fastidio come chiacchiere da bar ignobili e irripetibili? Leggere la realtà basandosi esclusivamente sulle proprie esperienze dirette e la conseguente incapacità di sviluppare una comprensione ed elaborare un’analisi che tenga conto di diverse variabili è il risultato di unContinua a leggere “Tutti sanno leggere e scrivere… o no?”

La sala di lettura

Oggi è la Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore, questo evento patrocinato dall’Unesco dal 1996 ci ricorda di leggere di più e di promuovere la lettura a tutti i livelli. Come italianintransito aderiamo ben felici all’iniziativa #io leggo perchè e rispondendo all’appello  provo a darmi una risposta: Leggo perchè : – quando ero piccolaContinua a leggere “La sala di lettura”

La furia distruttrice dell’ideologia

Pochi giorni fa parlando dello scandalo nell’arte abbiamo fatto riferimento agli episodi del museo di Mosul e alla distruzione di opere d’arte millenarie, perpetrata da chi erroneamente crede di poter cancellare il passato, avvertito come una minaccia e non come un’eredità da difendere. Alle Nazioni Unite sono stati segnalati 290 siti che hanno subito devastazioni:Continua a leggere “La furia distruttrice dell’ideologia”

Chi distrugge i monumenti cancella un po’ di tutti noi…

 È proprio di ieri la notizia che la comunità araba del Mali ha formato una brigata di vigilanza per cercare di  salvaguardare e proteggere i luoghi di culto a Timbuktu dichiarati patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Si vuole in tutti modi fermare la distruzione dei mausolei Araouane e Cheick-Gasser dalla furia iconoclasta delle correnti estremiste islamiche  salafitiContinua a leggere “Chi distrugge i monumenti cancella un po’ di tutti noi…”