Cross the street al MACRO

Writing e Street Art possono essere storicizzati? Questa pratica artistica e mediatica è l’unica avanguardia che è riuscita a conciliare gioventù, periferie e minoranze della globalizzazione, creando una vera e propria contro cultura nata da un fenomeno underground di protesta giovanile. E non solo, Writing e Street Art sono arrivati a contaminare molti campi della cultura e dell’arte,Continua a leggere “Cross the street al MACRO”

CHEAP FESTIVAL

È abbastanza difficile definire esattamente cosa sia CHEAP, poiché è un soggetto ricco di sfaccettature diverse Si tratta di una associazione di Bologna il cui scopo principale è promuovere la Street Art come “strumento di rigenerazione urbana e indagine del territorio”. Per fare ciò ogni anno dal 2013 a Bologna viene organizzato un festival di street artContinua a leggere “CHEAP FESTIVAL”

Ai Weiwei e Olafur Eliasson lanciano la street art sulla luna

Immaginatevi due grandi artisti che si mettono assieme per dar vita ad un progetto d’arte, uno è l’artista danese Olafur Eliasson  conosciuto per le sue opere in tutto  il mondo per la capacità di costruire installazioni che permettono anche per un tempo limitato di far vivere un fenomeno percettivo allo spettatore che rimarrà unico, l’artista è daContinua a leggere “Ai Weiwei e Olafur Eliasson lanciano la street art sulla luna”

Choc di strada, l’arte incontra tutti

Abbiamo già trattato una volta  della street art, perché se ne fa un gran parlare ed è sempre più un modo di esprimere ciò che si sente in questo momento. La street art è molto seguita dal mondo dell’arte e apprezzata dai giovani. Tanto per farvi un’esempio, mia figlia adolescente l’altro giorno mi ha sfidatoContinua a leggere “Choc di strada, l’arte incontra tutti”

Apparizioni in città: la street art è arrivata e cambia il volto dei nostri quartieri

Erano gli anni Ottanta quando a New York gli artisti Keith Haring  e Jean-Michel Basquiat cominciarono a farsi notare per i loro lavori. Lavori insoliti, che non nascevano più negli studi: si trattava di immagini che coprivano i muri delle gallerie della metropolitana, gli stessi vagoni dei treni o spazi pubblici abbandonati. L’opera di questi giovani venne poi chiamata graffitismo. Haring eContinua a leggere “Apparizioni in città: la street art è arrivata e cambia il volto dei nostri quartieri”